AZIENDA

TEM

Dal 1964 progettiamo e realizziamo armadi e componenti destinati alla distribuzione di energia.
Grazie alla diversificazione dei nostri impianti e all’apertura verso le evoluzioni tecnologiche ci siamo affermati non solo nello stampaggio a compressione di resine termoindurenti ma anche nella realizzazione e commercializzazione di armadi in metallo su misura, contenitori, armadi, quadri e accessori per l’impiantistica e sistemi di distribuzione di energia omologati ENEL.
Il nostro catalogo offre articoli destinati non solo all'impiantistica elettrica ed elettronica, ma anche all'industria manifatturiera, automotive e delle energie alternative.
Gestiamo con efficienza anche ordini su grande scala, con standard di qualità altissimi, e siamo in grado di realizzare geometrie complesse, diversi spessori anche non uniformi e finiture superficiali personalizzate. Lo stesso livello di qualità è presente anche nei servizi offerti al cliente, dalla progettazione del prodotto alla prototipazione, fino allo sviluppo di stampi e alla consulenza chimico-fisica dei materiali.  
Il metodo di stampaggio a compressione ci consente di realizzare vari tipi di contenitori, quadri e componenti con caratteristiche fisiche e meccaniche, particolarmente adatte per la distribuzione dell’energia elettrica.

STORIA

  • 1964

    Fondazione società TEM, a Grassobbio (BG), specializzata nello stampaggio a compressione di cassette, armadi, quadri ed accessori per l’impiantistica e sistemi di distribuzione dell’energia elettrica.

  • 2005

    La società viene acquisita dalla Società Kontek-Comatel.
    Avvio del secondo stabilimento di Cornate.

  • 2011

    Commercializzazione dei prodotti con marchio MRF.

TECNOLOGIA

La tecnologia nel nostro settore permette di raggiungere complessità e performance produttive un tempo impensate. Il livello tecnologico raggiunto oggi è il risultato di competenze ed esperienze acquisite nell’utilizzo di processi alternativi nei seguenti campi:

  • Stampaggio a compressione
  • Stampaggio a iniezione
  • Poltrusione
01_

Stampaggio a compressione


Lo stampaggio a compressione è un metodo di stampaggio in cui il materiale, generalmente materiali compositi (resina termoindurente caricata con fibre di vetro) in fogli (SMC), viene posto all’interno di stampi accoppiati. Successivamente lo stampo viene chiuso, con forza elevatissima, da presse a sviluppo verticale.
Il materiale, così sottoposto a pressione, aderisce a tutte le parti dello stampo, mentre temperatura e pressione vengono mantenute fino a quando il materiale non si è indurito.

Il principale vantaggio di questa tecnica sta nel fatto che consente di realizzare pezzi di geometria anche complessa in tempi ridotti. Dallo stampaggio si possono ottenere direttamente spessori, anche non uniformi, righe, borchie, flange, fori, etc., prevedendo anche inserti metallici, in modo da eliminare una serie di operazioni successive. Questo procedimento lo rende particolarmente adatto per parti in composito a elevati volumi di produzione.
Ancora oggi, questa tecnologia è la più utilizzata nella produzione di cassettame, quadri e componenti con elevate caratteristiche fisiche e meccaniche per il settore della distribuzione dell’energia elettrica, come per l’industria automobilistica, come ad esempio i paraurti.

02_

Stampaggio a iniezione

Lo stampaggio a iniezione è la tecnologia più diffusa nella trasformazione dei materiali termoplastici, in polvere o in granuli. Il materiale da una tramoggia passa a una camera riscaldata in cui rammollisce. Successivamente viene spinto in uno stampo da un pistone o da una vite. La pressione viene mantenuta finché la massa non si è indurita abbastanza da essere estratta dallo stampo.
Si producono, in modo discontinuo, pezzi di forma e dimensioni diverse e dal peso variabile da pochi grammi a svariati chili.

I principali vantaggi di questa tecnologia sono:

  • la possibilità di produrre pezzi con geometrie complesse
  • elevata produttività
  • i bassi costi di produzione
  • l'elevata automazione dei processi
  • la possibilità di produrre pezzi di dimensioni molto piccole
  • stampi e presse possono essere utilizzati con materiali plastici diversi
  • la possibilità di stampare in accoppiamento con inserti metallici
  • produzione di manufatti con diversi colori e materiali
03_

Co-stampaggio

Il co-stampaggio è la tecnica che consente di realizzare lo stampaggio in un’unica soluzione di pezzi composti da materiali diversi, come ad esempio resine (termoplastiche o termoindurenti) e metalli. Le sue applicazioni più usuali sono il costampaggio con gli inserti metallici e i connettori per l’elettronica.

04_

Realizzazione armadi metallici

Avvalendoci della collaborazione di partner fidati, siamo in grado di realizzare manufatti su specifiche del cliente, sia su piccole sia su grandi quantità.